IL RIFUGIO TRATTORIA MANCIANO



Trattoria Il Rifugio, dove la tradizione e la genuinità si sposano con... il sorriso è un locale tutto al femminile, gestito con cura, passione ed entusiasmo da una famiglia unita e gentile. Parliamo della Trattoria Il Rifugio di Manciano, dove la tradizione vive ogni giorno per celebrare i valori della convivialità con piatti che soddisfano i palati e un'accoglienza che ristora le menti Centralissimo, chianina, cinghiale, cucina toscana, dolci da svenire, gestito da ragazze, no aria condizionata, pici, simpatia, terrazza esterna con bella vista

Indirizzo: Via trieste, 9 58014 - Manciano (GR)

Telefono: + 39 0564 620029 - Fax:

E-mail: - Sito web:

Specialità: Le soluzioni offerte dal menù sono molteplici e sempre allettanti, e non manca mai un piatto del giorno. "La mia caratteristica principale e quella che riconosce la mia clientela - spiega - è di esaltare i sapori attraverso un'estrema leggerezza". Tra gli antipasti troviamo delizie come: lombatina di cinghiale con rucola e pomodori, torta di funghi, classici crostini e affettati di cinta senese. "I primi piatti più importanti, che bisogna provare, per conoscere a fondo la cucina del Rifugio - racconta - sono: le stelle verdi al tartufo ripiene di carne, funghi e patate, i pici al capriolo e funghi, e i tortelli con fiori di zucca e zucchine. Naturalmente tutte le paste sono fatte a mano. Non mancano i piatti che incarnano maggiormente la cucina maremmana: il tortello e la vera acquacotta dei carbonai, fatta con la cipolla e l'uovo sbattuto, e una zuppa della tradizione contadina con ricotta, spinaci e un leggero soffritto, con un pizzico di pomodoro". Qui è possibile su prenotazione gustare piatti che appartengono ad una cucina dimenticata, come i lunghini, originari di Poggio Murella. Sono una pasta che i nostri vecchi conoscono molto bene, fatta con uovo, molta acqua, tirata a mano, lasciata alta e tagliata fina, e si sposano bene con sugo di carne, o con carciofi e salsiccia, oltreché con una classica salsa al pomodoro. Un piatto che Marina ama molto sono i tortelli conditi con zucchero e cannella; sono molto saporiti e danno il meglio di sé serviti tiepidi o addirittura freddi. Tra i secondi potete trovare un fritto pastellato di pollo e di verdure di grande tradizione toscana, che ho avuto modo di gustare. "è un piatto semplicissimo. Amo molto il fritto" - continua Marina -; in realtà è fatto con grande maestria e con un'accurata attenzione alla temperatura dell'olio e ai tempi di cottura, diversificati per ogni specifico ingrediente. Con il risultato di un'incredibile leggerezza, quasi aerea, assolutamente da provare. Un vassoio intero si è "volatilizzato" in un baleno. Inoltre: cinghiale alla cacciatora, maialino al forno con salsa di mele, tagliate e fiorentine, e la selvaggina nei periodi in cui è disponibile. Completano il menù una bella selezione di formaggi locali, e le "note dolci", che variano molto a seconda della creatività di Priscilla. Da segnalare la torta al cioccolato fondente, il semifreddo al torroncino, e i cantucci ed anacini realizzati con le loro mani.

Vini: Vini locali ed altro

Capienza: 60 + 30

 

<< Indietro
 
KALIMERO - Studio Comunicazione & Marketing